logo Antico Podere 11
seguici su facebook

Il Topinambur: la pianta della salute

Il topinambur è una pianta perenne, di origine americana, arrivata in Europa nei primi anni del '600. E' conosciuta con diversi nomi, come "tartufo di canna" e "carciofo di Gerusalemme". I suoi fiori sono di un bellissimo colore giallo oro, ma ciò che più ci interessa sono i suoi bulbi, commestibili e privi di glutine, quindi adatti anche a chi soffre di celiachia. E' una pianta dalle molteplici proprietà: favorisce il senso di sazietà, è diuretica e aiuta a tenere sotto controllo la glicemia.

Le sue Proprietà

Il topinambur è una buona fonte di vitamine, soprattutto vitamina A e alcune delle vitamine appartenenti al gruppo B, e di minerali, come il potassio, il magnesio, il ferro e il fosforo. E' costituito per l'80% da acqua, proteine, carboidrati e fibre. E' un prodotto dal basso contenuto calorico, tuttavia è molto ricco di carboidrati, soprattutto l'inulina, classificata tra i carboidrati indisponibili e che gli fornisce il tipico sapore dolciastro. L'inulina favorisce la digestione, riduce la formazione di gas a livello intestinale e riequilibra la flora intestinale. E' una sostanza molto simile all'amido ma, a differenza di questo, è costituita chimicamente non da glucosio ma da fruttosio. Il topinambur è un alimento indicato per coloro che hanno bisogno di perdere peso, perché è ricco di fibre, è poco calorico e aumenta il senso di sazietà. In questo caso, è utile bere molta acqua prima di consumare questo prodotto: il liquido unito all'inulina diminuisce il senso di fame e fa sentire sazi a lungo. Sembra inoltre che questo prodotto abbia la capacità di abbassare i livelli di zucchero e colesterolo assorbiti dall'intestino, per questo è indicato per i soggetti diabetici e per chi soffre di colesterolo alto. Le vitamine in esso contenute sono utili a migliorare le funzioni della vista e contro i casi di spossatezza fisica, anemia e stress. L'arginina, invece, aiuta le normali funzioni del fegato e favorisce la cicatrizzazione.

Come utilizzare questa pianta

Sono diversi gli usi che si possono fare del topinambur. I suoi tuberi possono essere tagliati e utilizzati crudi nell'insalata, o conditi con olio, limone, sale e prezzemolo. Spellato, può essere consumato cotto: basta tagliarlo a cubetti e cuocerlo a vapore per 10 minuti. C'è anche chi lo frigge come si fa con le patate tradizionali. Non solo. Dai tuberi del topinambur si può ottenere anche una farina buonissima. Il topinambur può essere usato anche per massaggi nutrienti per il corpo. Basta grattugiare la polpa, mescolarla a dell'olio di oliva o di mandorle, per creare impacchi nutrienti per mani e piedi che, dopo essere stati lasciati in posa per mezz'ora, andranno lavati via prima con acqua tiepida e poi fredda. Le foglie sono utilizzate anche come foraggio per gli animali.

Gallerie fotografiche

La coltivazione del Topinambur

vai alla galleria immagini


Il Casale

vai alla galleria immagini


L'uliveto

vai alla galleria immagini


Antico Podere 11 in "Casa Convì"
ordina subito

Antico Podere 11

SS 89 (Foggia - Manfredonia)
tel. 339-3701591 info@anticopodere11.it
p. iva 01128030713
LookLab Web Agency